Una vera intimità!

In esterna, Nicolò R. si lascia andare a una grande confidenza e spiega a Sabrina i problemi che hanno lo hanno reso diffidente

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Tags , , ,

13 Commenti per Una vera intimità!

  1. Suelith scrive:

    Ho visto molti bambini dislessici superare alla grande il problema perché seguiti dai genitori e da figure idonee alla loro problematica. Spero che per quanto riguardi l autismo si facciano progressi sia per aiutare chi ne soffre sia le famiglie che spesso invece rimangono da sole senza aiuti adeguati.Scusate il post lungo ma la tematica mi stava a cuore♥♡♥♡

  2. Suelith scrive:

    La dislessia è un disturbo del linguaggio della lettura reversibile, non riguarda la sfera cognitiva chi ne soffre è nel pieno delle sue capacità cognitive,contrariamente l’autismo è un disturbo decisamente più importante..un handicap, chi ne soffre spesso non è presente neanche a se stesso..l età mentale è la metà di quella anagrafica spesso.Nicolò era dislessico per fortuna

  3. Laura scrive:

    La dislessia non è un handicap. Non solo un dislessico può lavorare in banca ma può diventare presidete Kennedy, artista Picasso, scienziato Einstein, cantante Mika, attori Crude.
    L ‘ autostima è la migliore cura. Ho 2 figli dislessici e meno male che non hanno sentito. Ad oggi, grazie alla tecnologia si può fare tutto.

    • anna scrive:

      credo che il suo vero problema fosse l’autismo…Mio figlio dislessico ha penato molto ma soprattutto perché allora la dislessia non era conosciuta.Ora fa un normalissimo lavoro

      • flora scrive:

        La dislessia si può curare, mia nipote ce l’ha e la sta curando e purtroppo spesso sono vittime di bullismo…Nicolò credo si riferisse all’autismo, che è ben più serio….
        Ho rivalutato molto questo ragazzo e ora capisco anche molti suoi atteggiamenti.

        • flora scrive:

          Il mio commento precedente era rivolto più alla scorsa puntata, non avendo ancora visto l’esterna….

      • Suelith scrive:

        Per fortuna la dislessia oggi si cura, ma per quanto riguarda l’autismo il discorso è ben differente..ho lavorato con molti bambini autistici e sebbene ci siano vari livelli di autismo
        ( da qui il nome spettro autistico perché di diversi gradi) posso escludere che Nicolò si sia sbagliato nel dire dislessico anziché autistico..

        • flora scrive:

          Buongiorno a tutti!!! Suelith ho lavorato anche io in passato con dei bambini autistici e credo anche io che Nicolò si sia sbagliato, l’autismo è molto più grave della dislessia e, purtroppo ad oggi, non esistono cure…Non credo sia il suo caso, la dislessia invece si può curare, mia nipote ne soffre e la sta curando, se si è ben seguiti si può superare.

    • Marilú scrive:

      Laura♡!. e Mozart, Leonardo, John Lennon, Tom Cruise, Cassius Clay…
      Lavoro con un dislessico, disortografico e disgrafico. 49 anni (quindi per anni a scuola non diagnosticato, anzi mal diagnosticato!) È chirurgo vascolare, usa ausili informatici.Ora é in lizza x conc. primariato in IRCCS centro-sud. È probabile vincitore. Ci spiace perderlo, ma…per aspera ad astra!

  4. flora scrive:

    Anche lui per nulla interessato….il dover trovare a tuti i costi i problemi dove non ci sono, la dice lunga…

  5. Chi75 scrive:

    Esterna molto commovente. Adesso si capiscono molte reazioni e comportamenti di Nicolò Ranieri.